K-party, le feste segrete nel cuore di Roma

K-party, le feste segrete nel cuore di Roma
DESCRIZIONE:

In pochi giorni si sparge la voce sul web: «C'è una festa in una casa, non possiamo ancora dirti dov'è, ma esiste davvero». Appuntamento in un luogo segreto,l'unico indizio per raggiungerlo è un indirizzo mail a cui registrarsi in attesa di istruzioni. Qualche ora prima dell'evento, la risposta: con un messaggio in posta elettronica si comunicano via e numero civico, e centinaia di ragazzi partono alla ricerca dell'ultimo “K party”, festa privata e top secret, con ingresso a numero chiuso, organizzata ogni volta in un posto diverso. Può capitare di ballare in un appartamento nel rione Monti, in una villa sulla Giustiniana o in una chiesa sconsacrata in pieno centro, affittata per l'occasione. È la nuova moda che spopola tra i giovani romani, il “K party”, con musica dal vivo e un'apparente clandestinità. Dietro ad ogni evento, c'è l'organizzazione meticolosa di tre ragazzi:Riccardo, 32 anni, che ha inventato i “K party”;Giacomo, 25 anni, che si occupa di gestire il bar e le band; Claudio, 36 anni, che scova le location. Niente cognomi: «Manteniamo l'anonimato, in stile K», racconta Riccardo che tre anni fa cominciò a organizzare le feste segrete: «All'inizio era una cosa piccolina, sempre in un loft in via Crispi. Adesso, la risposta è clamorosa». Per ogni serata vengono ingaggiati gruppi musicali, uomini per la sicurezza e barman professionisti. Se si arriva entro le 22 si entra gratis, oppure si pagano circa 10 euro.

Qualche giorno prima dell'evento viene pubblicato un annuncio sulla pagina Facebook dei party: pochi dettagli e una foto confusa. Il 25 gennaio, in occasione della settimana della moda, i ragazzi del “K party” promettevano «tutto ciò che serve per una serata luccicante». Qualche mese fa, invitavano su «un terrazzo, che a Roma fa caldo. Per festeggiare quello che vuoi». Chi è interessato manda una mail con nome e cognome all'indirizzo indicato sulla pagina dell'evento. Le location sono scelte leggendo sui quotidiani gli annunci di case di lusso in affitto. Idea vincente, a giudicare dai commenti entusiasti degli ospiti “clandestini”.

di Michela Allegri



LA PAGINA FACEBOOK
www.facebook.com/pages/K-Party/267983819891562?fref=ts



.